Itinerario Torno-Piazzaga-M.P.-Torno

PERIODO CONSIGLIATO Primavera – Estate – Autunno
PUNTO DI PARTENZA Torno
DISLIVELLO 400 m
DIFFICOLTA' Facile
PERCORRENZA 3 ore

Dalla strada ex Statale 583 in Torno si imbocca la ripida Via Tridi fino alla scalinata Via per Piazzaga indicata da segnavia.

Una lunga mulattiera, costeggiata da terrazzamenti e casine, appaga la vista da suggestivi panorami sul lago di Como. Lungo il tragitto si attraversa la “porta Travaina”, arco in pietra, tracce delle antiche mura medioevali di Torno probabilmente risalente all'epoca romana. La leggenda vuole che venga pagato un pedaggio ponendo un sasso nei buchi situati sui pilastri laterali.

Inoltrandosi in una valletta rigogliosa di vegetazione, si attraversa un ponte in pietra che oltrepassa una cavità torrenziale. In prossimità della cappelletta svoltando a sx è possibile prolungare l'escursione di 20' circa, alla scoperta dell'unicità dei “massi avelli”, vasche scavate in massi erratici interpretate dagli studiosi come sepolcri risalenti al V-VI secolo d.C., destinati a personaggi nobili delle popolazioni longobarde.

L'avello delle “piazze” è il più spettacolare e imponente, costruito sulla sommità di un grosso masso erratico provvisto di una scala in legno. La sua particolarità è data dalla presenza di un “cuscino in pietra”.

Proseguendo lungo il fitto bosco ci si ricongiunge alla mulattiera per Piazzaga. La salita mette alla prova i meno allenati, ma in meno di mezz'ora vi accoglierà questa graziosa frazione di case ben ristrutturate. La mulattiera carrozzabile conduce in piano fino a M.P., frequentata nel periodo estivo da villeggianti e nel periodo invernale da sole 3 famiglie. La chiesa di S. Elisabetta, antico convento di monache, domina la vetta del monte con un panorama mozzafiato che volge sul lago e i monti che lo circondano.

Un segnavia condurrà ai piedi della “Pietra Pendula”, masso erratico di ghiandone dalla caratteristica forma di un fungo giunto fin qui circa 50-60.000 anni fa grazie a imponenti movimenti glaciali provenienti dalla Val Masino. Da M.P. Le indicazioni conducono verso Torno lungo la panoramica mulattiera.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi