BRUNATE – MONTEPIATTO – TORNO

PERIODO CONSIGLIATO Primavera – Estate – Autunno
PUNTO DI PARTENZA Brunate
DISLIVELLO 450 m in leggera discesa
DIFFICOLTA' Facile
PERCORRENZA 3 ore

L'itinerario ha inizio da Brunate, raggiungibile con auto, bus e funicolare da Como.In prossimità della stazione in Brunate, proseguire su strada asfaltata verso S. Maurizio fino alla fontana pubblicitaria storica “Campari” procedendo per Via Nidrino.

La discesa porta presso il campo da calcio per imboccare il sentiero caratterizzato da boschi di castagni indicato dal segnavia “STRADA REGIA”. Lungo l'itinerario i primi 20' richiedono attenzione per tratti poco larghi.

In corrispondenza della cappelletta votiva proseguire per M.P.

Il sentiero ora più agevole, porta ad una deviazione, attraversare il ponte di legno per M.P. Dopo circa 1 h si intravedono le prima case dell'abitato Monti di Sorto. Poco più avanti allacappelletta Madonna del Rosario è possibile allungare l'escursione di circa 20' allascoperta della “pietra Nairola”, imponente masso erratico dichiarato monumento naturale.

Rientrando dal sentiero appena il segnavia indica M.P. Durante il tragitto non può passare inosservato la gigantesca massa del “sasso del lupo”, masso erratico avvolto da leggenda in cui si narra la tana di un lupo che mangiava i bambini “cattivi”.

Poco più avanti un piccolo nucleo di case da il benvenuto ai Monti di Cazzanore. Imboccare il sentiero indicato a dx segnavia M.P. Il bosco ombreggiato condurrà alla prima abitazione di M.P.

L'attenzione a M.P., graziosa frazione immersa in un'oasi di pace, è rivolta alla chiesa di S. Elisabetta, antico convento di monache che domina la vetta del monte con un panorama mozzafiato che volge sul lago e i monti che lo circondano e alla “Pietra Pendula”, masso erratico di ghiandone dalla caratteristica forma di un fungo giunto fin qui circa 50-60.000 anni fa grazie a imponenti movimenti glaciali provenienti dalla Val Masino.

Rientrando verso il bivio di Brunate, la discesa può continuare verso Torno attraversando la Vall di Cornu per il sentiero gradinato.Traghetti e bus agevolano il rientro verso Como.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi